1866

dimaro  Dopo la morte di don Luca Passi, nel 1866, il Vescovo di Brescia, mons. Girolamo Verzeri, vuole    l’Istituto delle Suore Dorotee di Cemmo autonomo da Venezia e alle sue dirette dipendenze.

Incomincia in questo periodo la battaglia per difendere l’istituto dalle leggi eversive degli ordini religiosi, promulgate dal Regno di Italia da poco costituito.