Lunedi 13 maggio ore 15 Convegno “Un ponte per….superare le barriere insieme” – Torre Annunziata – A nuoto nei mari del Globo

Sabato 11 maggio Salvatore Cimmino ha effettuato la traversata a nuoto di 30 km Torre Annunziata -Massa Lubrense, rientrante nel più ampio progetto “A Nuoto nei mari del Globo per un mondo senza barriere e senza frontiere, un progetto per sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sulle difficoltà che ogni giorno devono affrontare le persone disabili. La traversata ha avuto anche un altro obiettivo, quello di riuscire a organizzare una rete di aiuti destinati alle persone con disabilità della regione del Kivu, nella Repubblica democratica del Congo. A seguire, domenica 11 maggio si è tenuto il concerto benefico “La Madre” presso la Cattedrale di S.Maria delle Grazie a Massa Lubrense con il Soprano Ivana Canovic, mentre oggi, lunedì 13 è in programma il convegno “Un ponte per….superare le barriere insieme” presso il Tribunale di Torre Annunziata. Tra i relatori, porterà la sua testimonianza anche sr. Lucia Moratti Economa Generale dell’Istituto Suore di Santa Dorotea di Cemmo.

Salvatore Cimmino, 55enne originario di Torre Annunziata (Napoli) è stato colpito da un osteosarcoma a 15 anni e costretto, per salvarsi la vita, all’amputazione della gamba a metà del femore. Ha cominciato a nuotare a 40 anni e ha dato vita agli “scioperi nuotando” tra Capri, Sorrento e Torre Annunziata per denunciare i problemi con cui convivono le persone con disabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *