NOTIZIE DAL CAPITOLO

A tutti gli amici e a tutte le amiche che ci seguono sul sito.

Ci eravamo proposte  di condividere quello che stiamo vivendo qui al Capitolo.

Il tempo è corso via così veloce che quasi senza che ce  ne accorgessimo,  siamo arrivate GIà a metà del nostro cammino.

Cosa abbiamo fatto in questi giorni?

Dopo aver assolto le procedure di apertura del Capitolo, abbiamo lavorato come Famiglia di Annunciata: suore, consacrate secolari e laici insieme hanno individuato prospettive che desideriamo realizzare insieme.

In seguito ci sono stati gli Esercizi Spirituali. Così ne parla una sorella capitolare:

 

È POSSIBILE?!?

“Individualismo, prevalere sull’altro per sentirsi riconosciuti, onore al più forte, fuori chi è diverso, via i deboli… ah, questo nostro tempo, ma dove andremo a finire?”

Forse questi mali non sono poi così nuovi.

 Passeggiando tra le pagine del vangelo di Matteo e visitando le comunità di Efeso e Corinto abbiamo trovato faccende assai simili. Non è che forse questi sono mali che stringono il cuore delle persone da Adamo in poi?

Passeggiando in queste pagine abbiamo incontrato Gesù che ci ha detto: “Vivere da fratelli e sorelle si può! Dare vita agli amici, prendersi cura dei piccoli, lavarsi i piedi gli uni agli altri, condividere, cercare chi si è perduto, perdonare … come ha fatto io fate anche voi!

Questa è la strada per un cuore nuovo, secondo il sogno di Dio … e che nessuno si perda!

Se ci ricorderemo del debito da cui Dio ci ha liberati con la morte del Figlio, se vivremo nella Sua benedizione che ogni istante ci regala il Suo Spirito, anche noi impareremo questo stile!

Così daremo lode alla Sua Gloria, e le nostre comunità saranno segno che Gesù risorto vive in mezzo a noi e ci rende fratelli suoi.

Grazie mons. Giacomo Canobbio per averci annunciato di nuovo questa Bella e Buona Notizia!

 

 

In questi giorni siamo alle prese con le relazioni che la Madre Generale e  le delegate dell’America Latina e dell’Africa ci hanno offerto per conoscere meglio la situazione del nostro Istituto.

Sono giornate intense nelle quali si alternano incontri tra sorelle e incontri con il Signore Gesù, al quale affidiamo le nostre gioie, le nostre trepidazioni, i nostri interrogativi e le nostre speranze.

A tutti chiediamo di ricordarci nella preghiera perché il nostro cuore si apra e resti aperto all’azione dello Spirito Santo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *